Il Duomo di Enna

Le bellissime colonne del Duomo L'interno del Duomo, a tre navate con colonnati in basalto nero le cui basi e i capitelli sono stati forgiati dal Gagini con figure mostruose, presenta un vasto soffitto ligneo a cassettoni, intagliato riccamente, sia nelle tre navate quanto nel transetto. Da notare sono: La cappella centrale dell'abside, con un'opera di stucco tra le più pompose nella volta, a cura del bolognese Pietro Rosso, che a sua volta conserva: -Cinque pale in olio su tela, con sfarzosi stucchi attribuiti a Filippo Paladini, realizzate tra il 1612 e il 1613; -Il coro ligneo, in noce, opera scolpita a fine Cinquecento con pannelli raffiguranti scene bibliche; Un paliotto d'argentocesellato e sbalzato da un artista palermitano. Le cappelle laterali, una del SS. Sacramento, nelle pure forme gotico-catalane, uno dei più pregevoli esempi di arte gotica in Sicilia, l'altra della Vergine della Visitazione, stuccata e con un bellissimo lavoro in marmo policromo, che custodisce una statua quattrocentesca uscita in processione durante la Festa della Madonna. Il Transetto, con due grandi medaglioni di stucco in cui sono inserite due tele del pittore napoletano Giovanni Piccinelli. Il battistero, stuccato nel Settecento. La navata centrale, che custodisce: -Il palco della cantoria, con preziosi intarsi lignei; -Il palco dell'organo, di fronte al precedente, con splendide nicchie lignee contenenti icone di santi; -Il pulpito, in stile classico-rinascimentale;-Il soffitto ligneo a cassettoni, uno dei più belli della regione. Molti i dipinti preziosi; tra questi, si citano: -una Madonna col bambino della Pugliatti; -Le cinque pale di Filippo Paladini, allievo del grande Caravaggio; -Cinque tele del famoso pittore fiammingo Guglielmo Borremans (Madonna del Pilar, Il battesimo di Cristo, San Martino di Tours, Il sonno di Costantino e Sant'Agata con San Lucia). La sacrestia, restaurata nel 2006, è ricca di opere, alcune delle quali dislocate nell'antisacrestia: -Il magnifico casserizio ligneo in noce, enorme mobile scolpito, di notevole mole e grande validità artistica, raffigurante scene di vita di Gesù; -Il lavamano marmoreo bianco del 1648; -Gli stucchi in cui sono inserite tele di Pietro Novelli; -Non ultimo, il meraviglioso pavimento in maiolica policroma, fresco di restauro, pregevolmente pitturato con scene sacre.Duomo

Galleria foto: Duomo

Contatti

Pro Loco Enna Proserpina sede legale c.da S. Giuseppe
94100 Enna

Punto Pro Loco città di Enna
accoglienza turistica
Via Lombardia
(All'interno del Castello di Lombardia)
Enna
Tel.093524911

Chiosco punto Pro Loco piazzale antistante Castello di Lombardia Tel.09351820196

sede amministrativa/uffici
presso Tribuna Autodromo
Pergusa, Enna


+39.3401482641
prolocoproserpina.enna@gmail.com